2024 19-06

Che cosa dice la prima convenzione internazionale giuridicamente vincolante sull’intelligenza artificiale

È stata adottata dal Consiglio d'Europa per garantire il rispetto dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto nell'uso dei sistemi di AI, sia nel settore pubblico che privato.
Il principale obiettivo della Convenzione quadro è assicurare che il potenziale delle tecnologie di intelligenza artificiale (AI) sia sfruttato in modo responsabile, rispettando e promuovendo i valori condivisi dalla comunità internazionale, come i diritti umani, la democrazia e lo stato di diritto. I sistemi di AI offrono opportunità senza precedenti, ma comportano anche rischi significativi, tra cui la discriminazione, la disuguaglianza di genere, la compromissione dei processi democratici, la violazione della dignità umana o dell’autonomia individuale, e l'uso improprio da parte degli Stati a fini repressivi.
Leggi l'articolo di Giacomo Lusardi su WIRED.it.